Mi amavi ancora


Dettaglio Spettacolo


di Florian Zeller

con Simona Cavallari e Ettore Bassi

e con Giancarlo Ratti e Malvina Ruggiano

regia di Stefano Artissunch

musiche DARDUST

scene Matteo Soltanto

costumi Marco Nateri

ARTISTI ASSOCIATI

in collaborazione con SYNERGIE TEATRALI


Da poco rimasta vedova, Anne sta rimettendo in ordine i documenti del marito scrittore e scopre gli appunti presi per la stesura di una futura commedia, che trattava di un uomo sposato, scrittore, appassionato ed innamorato di una giovane attrice. Fiction o autobiografia? Il dubbio del tradimento si insinua in lei e nemmeno il brillante Daniel, migliore amico di Pierre, che forse la ama segretamente, riesce a rassicurarla. Inizia un’indagine febbrile: scruta il passato, domanda a chi la circonda, cammina in un pericoloso labirinto. Quanto deve essere cercata la verità? In una ricerca fatta di dubbi e apprensioni, in cui si mescolano realtà, immaginazione, paura, risate e fantasia, il passato ed il presente giocano a nascondino come la verità e la menzogna. Grazie ad una raffinata ed eccellente scrittura ricca di colpi di scena e densa di umorismo, Zeller ci pone di fronte a poche certezze e ci solleva sempre molti dubbi: possiamo davvero conoscere l’altro, o la sua faccia rimane ancora, pur essendo familiare, una maschera, una chimera, una Pirandelliana ricostruzione?

Testo Premiato dall’Accademia Francese per la Nuova Drammaturgia