La püles ant l’oria


Dettaglio Spettacolo


libero adattamento de “La pulce nell’orecchio” di George Feydeau
regia di Enzo Morozzo
COMPAGNIA TEATRO NUOVO OZEGNA

Torino, 1911. Appartamento dei signori Baretti, esponenti della buona borghesia torinese. Raimonda, moglie di Vittorio Emanuele Baretti, sospetta che il marito la tradisca: prima era affettuoso e ardente, mentre ora è freddo e scostante e, oltre a questo, è stato recapitato un pacco contenente un paio di bretelle, avente come mittente il nome di un albergo a ore a Cavoretto. Luciana, amica del cuore di Raimonda e consorte di un focoso sudamericano, le consiglia di far giungere al marito l’invito per un appuntamento nell’albergo, fingendo di essere una innamorata sconosciuta. Scritta di mano da Luciana, la lettera giunge a Vittorio, originando una serie di scambi ed equivoci esilaranti. Alla fine, tutto si chiarirà e ogni cosa andrà al suo posto.