FRONTE DEL PORTO


Dettaglio Spettacolo


di Budd Schulberg
traduzione e adattamento Enrico Ianniello
con Daniele Russo
e con Emanuele Maria Basso, Antimo Casertano, Antonio D’Avino,
Sergio Del Prete, Francesca De Nicolais, Vincenzo Esposito, Ernesto Lama,
Daniele Marino, Biagio Musella, Pierluigi Tortora e Bruno Tràmice
scene Alessandro Gassmann
costumi Mariano Tufano
luci Marco Palmieri
videografie Marco Schiavoni
musiche Pivio e Aldo De Scalzi
sound designer Alessio Foglia
aiuto regia Emanuele Maria Basso
regia Alessandro Gassmann


Dopo lo straordinario Qualcuno volò sul nido del cuculo, Alessandro Gassmann dirige di nuovo Daniele Russo nella riscrittura di una storia “cinematografica”: l’adattamento teatrale firmato da Enrico Ianniello di Fronte del porto. Ianniello ha immaginato la storia a partire dall’omonima opera dell’americano Budd Schulberg (a sua volta ispirato da un’inchiesta giornalistica dell’epoca, diventata la base della sceneggiatura del film di Elia Kazan che vinse otto oscar nel 1954) e dall’adattamento teatrale realizzato, in seguito, dall’inglese Steven Berkoff. È la storia di una comunità di onesti lavoratori, sottopagati e vessati dalla malavita organizzata, che trova attraverso il coraggio di un uomo la forza di rialzare la testa e fare un passo verso la legalità, la giustizia, la libertà. Alessandro Gassmann costruisce uno spettacolo che ci trascina dall’America degli anni ‘50 nella Napoli degli anni ‘80, dove la camorra era organizzata e presente tra gli operai del porto industriale: i colori della moda sono sgargianti, la sonorità è quella dei film dell’epoca e un cast di attori straordinari porta in scena una storia corale dalla forte carica emotiva e sociale, fatta di relazioni intense e rabbiose e di atmosfere cariche di suspense.